Quarta universo riflesso

Libri

Clicca per ingrandire l'immagine 1997 "Una vita da sogno. Trame di realtà e di poesia nel sogno"

FrancoAngeli Editore, Milano.


Quarta di copertina Acquista

Clicca per ingrandire l'immagine 1998 "L'universo riflesso. Viaggio nell'occhio virtuale dell'osservatore"

prefazione di Marcella Balconi.
Collana di psicologia a cura di Marcello Cesa Bianchi.
Clara Serina Edizioni, Milano.

Acquista

Clicca per ingrandire l'immagine 1999 "Se mi vedi, esisto. esisti! Immagine, fotografia e comunicazione"

Pubblicazione C.R.E.d.E.S. Milano.


Quarta di copertina Acquista

Clicca per ingrandire l'immagine 1999 "Mamma. Papà. Se ci sei batti un colpo!"

Collana le Comete.
FrancoAngeli Editore, Milano.


Quarta di copertina Acquista

Clicca per ingrandire l'immagine 2001 "I bambini raccontano... la morte. Riflessioni sulla vita."

Clara Serina Edizioni, Milano.


Quarta di copertina Acquista

Quarta di copertina


L' UNIVERSO RIFLESSO
Viaggio nell'occhio virtuale dell' osservazione

Che cosa signidìfica "osservare"?
Cosa prova l' ossevatore?
E prima ancora: chi è l'osservatore?
Nell'osservare il soggetto conosce l'oggetto ma anche se stesso.
Non è possibile una vera osservazione psicologica se l'osservatore non si pone a sua volta come oggetto di conoscenza.
L'osservatore non è un polo neutro, ma una fonte inesauribile di contenuti. Tanto più è disponibile all'incontro con la propria interiorità, tanto più si avvicina alla conoscenza del dato, un inseme ricco e polisemico.
Non è l'univocità ad essere garanzia di conoscenza, bensì la molteplicità, accompagnata da adeguati parametri di verifica. L'autore confronta costantemente i vissuti, i sentimenti e le percezioni dell'osservatore con la realtà, alla ricerca di indicatori che segnalino la verità del fenomeno.
Lavorare sull'osservazione significa lavorare sul modo di pensare, sui condizionamenti presenti nel rapporto con il mondo.
Il testo propone molti esempi che invitano alla riflessione sui codici della mente, tratta dalla quotidiana realtà del rapporto di coppia, dalla relazione fra genitori e figli, dalla relazione con se stessi. E in una visione che da ampio respiro all'aspetto evolutivo del pensiero, il sintomo viene visto come il difficile anelito dell'essere che in ogniuno aspira a rilevarsi.
L'universo rifliesso è un trattato di metodologia dell'osservazione in cui il metoto osservativo viene proposto nel suo aspetto formativo e psicoterapeutico, come utile strumento per chiunque desideri conoscere la realtà circostante per promuovere l'evoluzione nella realtà fra sè e il mondo.
Osservarsi è creare la relazione.
Osserevare è scoprire gli infiniti universi di senso e di significato in noi e fuori di noi.
Osservare è imparare ad esserci e ad essere.


C.R.E.d.E.S. © Cod. Fisc. 97069230155
Sede dei corsi: Centro Spaziotempo via Manzotti 10/A - tel. +39.02.653732 spaziotempo@credes.it