Progetti psico-educativi per le scuole

Progetti Psicoeducativi

PROGETTI PSICO-EDUCATIVI PER LE SCUOLE

I Progetti psico-educativi e psico-didattici del C.R.E.d.E.S. si configurano come un insieme di interventi ad ampio raggio... ... che possono essere articolati in numerosi e specifici programmi, che approfondiscano ciascuno dei settori contemplati, in armonia con le particolari esigenze del contesto che richiede la formazione.
I programmi sono rivolti agli alunni, ai docenti e agli educatori, e anche ai genitori delle scuole di ogni ordine e grado.
Gli interventi formativi sono strutturati con una parte teorica ed una pratica, attraverso laboratori in classe, seminari e/o corsi. Gli operatori del C.R.E.d.E.S. possono svolgere attività rivolte direttamente agli alunni, nonché formare i docenti negli interventi con gli stessi e con i genitori.
I progetti riportati a seguito possono fornire indicazioni e linee guida per la strutturazione di ulteriori programmi specifici. Si effettuano: - incontri di formazione e aggiornamento rivolti a docenti ed educatori; - interventi in classe con gli alunni; - supporto alla progettazione di piani educativi; - seminari relativi alla gestione in classe di affetti ed emozioni emergenti in situazioni di disagio: conflitti familiari, separazione, lutto, ma anche nascita di una sorella o di un fratello, nuovo matrimonio di un genitore, etc. - training formativi per insegnanti e operatori relativi ad attività di prevenzione primaria e secondaria.
Ogni collaborazione prevede un programma di interventi personalizzati a seconda delle specifiche esigenze dei soggetti interessati (classi, docenti, allievi, etc).


DEPLIANT COI PROGRAMMI:
Nido e Scuole Materne
Scuole Elementari
Scuole Medie e Superiori


ARGOMENTI DEI PROGETTI

Contenuti
  • Dal mal-essere al ben-essere fisico, psichico, relazionale
  • sostenere il processo di costruzione dell'identità dell'alunno
  • fornire strumenti per la formazione e l'aggiornamento dei docenti
  • costituire momenti qualificanti di sviluppo di relazioni d'aiuto
  • la percezione di sé e dell'altro: conoscere e trasformare i propri vissuti, comportamenti e aspettative verso il riconoscimento di una relazione educativa in evoluzione.
  • i codici e gli immaginari che costituiscono l'identità individuale e sociale nel rapporto con l'altro, con il gruppo, con l'ambiente: conoscersi per ri-conoscersi in un'identità molteplice.
  • l'età evolutiva: concetti e preconcetti.

Il mondo della scuola
  • La motivazione allo studio e la prevenzione dell'abbandono scolastico
  • conoscere i fattori che intervengono nei processi di apprendimento ed intervenire sui disturbi ad esso collegati
  • scuola e famiglia
  • il rapporto dell'alunno con l'alimentazione, l'organizzazione del tempo e dello spazio, la disciplina nella cura della propria persona
  • prevenzione primaria e secondaria
  • intervenire sui problemi comportamentali a scuola: bullismo, violenza, iperattività, dipendenze, sessualità, passività.
  • la sessualità: educazione all'espressione dell'amore
  • il corpo e il linguaggio non verbale, le emozioni, i sentimenti
  • l'autostima, la visione progettuale di sé: conoscere e accrescere la motivazione alla vita
  • fantasia e creatività: dare voce alle potenzialità inespresse

La comunicazione
  • comunicazione verbale e non verbale
  • intenzione conscia e inconscia
  • paure ed emozioni: incontrarle, esprimerle e trasformarle
  • educazione alla comunicazione di "argomenti non dicibili": il lutto, il dolore, la malattia, la morte, la separazione e i sentimenti e le emozioni
  • la comunicazione libera, vera e significativa: per una relazione che sia educativa, consapevole e progettuale
  • le proiezioni nella relazione tra docenti
  • efficienza ed efficacia professionale.

La relazione
  • espressione e gestione del disagio e dei conflitti
  • i problemi di comportamento: aggressività, ipercinesia, condotte dimostrative, esibizioniste o autistiche e passivo-contrappositive- ruoli e relazione educativa: dinamiche agite e subite
  • la trasgressione contrappositiva e la trasgressione creativa
  • consapevolizzazione delle dinamiche psichiche nella relazione con sé e con l'altro
  • comprendere e gestire il disagio, psichico e/o relazionale, sia esso manifesto o latente, riconosciuto o meno
  • dinamiche relazionali e lavorative nella scuola.

L'handicap e il disagio
  • supporto didattico, relazionale e integrazione dell'alunno portatore di handicap all'interno della classe
  • progettazione di interventi mirati alla definizione di piani educativi individualizzati per gli alunni portatori di disagi

Per informazioni: 02.653732


C.R.E.d.E.S. © Cod. Fisc. 97069230155
Sede dei corsi: Centro Spaziotempo via Manzotti 10/A - tel. +39.02.653732 spaziotempo@credes.it